fbpx

Tortellini alla bolognese: la ricetta, quella vera

Tempo: 30 minuti + 12 ore di riposo | Dosi: 3 persone | Difficoltà: Facile

Presentazione

La fragranza della pasta fresca all’uovo, l’avvolgente morbidezza del ripieno, il delicato profumo della Mortadella Bologna IGP… Queste le sensazioni che si scatenano nella mente al solo menzionare i tortellini. Fiore all’occhiello della tradizione gastronomica bolognese, questo primo piatto famoso in tutto il mondo racchiude secoli di storia e legame con il territorio.

La ricetta originale è stata depositata dall’autorevole Confraternita del Tortellino alla Camera di Commercio di Bologna, per assicurare il rispetto delle tradizioni e la conservazione di abitudini e usi tramandati di generazione in generazione. Tuttavia, in cucina è bello sperimentare, improvvisare, seguire l’istinto e la propria fantasia; apportare piccole modifiche o tentare nuove versioni di ricette classiche fa parte dell’arte culinaria.

Se però nel tuo cuore arde il desiderio di assaggiare il vero gusto della tradizione emiliana, noi riportiamo la ricetta originale, quella storica e autentica, per portare sulla tua tavola i tortellini alla bolognese. Il segreto è il ripieno di carne suina, in cui spiccano le note della Mortadella Bologna, e che conquisterà tutti al primo morso.

Cominciamo questo viaggio alla scoperta di uno dei piatti più amati non solo dell’Emilia-Romagna, ma di tutta Italia.

Ingredienti

Per la pasta

  • Uovo 1
  • Farina 100 g

Per il ripieno

  • Mortadella Bologna 100 g
  • Lombo di maiale 100g
  • Prosciutto crudo 100 g
  • Parmigiano Reggiano 150 g
  • Uovo 1
  • Burro q.b.
  • Noce moscata q.b.
  • Rosmarino q.b.
  • Sale q.b.

Preparazione

STEP 1

La preparazione dei tortellini richiede due giorni di lavoro, in quanto il ripieno di carne deve riposare in frigorifero per una notte intera. Comincia quindi da qui. In una padella dai bordi alti lascia rosolare il lombo di maiale in burro e rosmarino, dopodiché macinalo finemente assieme alla Mortadella Bologna e al prosciutto crudo in una ciotola capiente.

STEP 2

Aggiungi il Parmigiano Reggiano, l’uovo e le spezie; la ricetta originale prevede la noce moscata, che dona una punta di gusto fresco ed esotico. Una volta ottenuto il composto, coprilo con la pellicola e lasciagli il suo tempo per far amalgamare i sapori.

STEP 3

Il giorno dopo è il momento di preparare la pasta fresca. Su una spianatoia di legno impasta farina e uovo con le mani, fino a formare una palla elastica che metterai a riposare per una mezz’ora.

STEP 4

Ora puoi divertirti e mettere le mani in pasta, nel vero senso del termine. Aiutandoti con un mattarello, stendi la pasta fino a farle raggiungere lo spessore di un 1 mm. Con un coltello o rotella da pizza, disegna una griglia sulla pasta, per dividerla in quadratini con lato di circa 3 cm.

STEP 5

Poni un cucchiaino di ripieno al centro di ogni quadrato, e preparati per il delicato passaggio di chiusura del tortellino. Ripiega ogni quadrato su se stesso lungo la diagonale ottenendo la forma di un triangolo, e poi sovrapponi i due angoli alla base. Premi forte con il dito in questo punto per sigillare il prezioso tortellino.

STEP 6

Ora hai una schiera di morbidi tortellini pronti per essere tuffati nell’acqua bollente. Il tempo di cottura è molto breve, 4 minuti, o finché i tortellini non affiorano sulla superficie dell’acqua. Abbinali al condimento che più ti intriga, e goditi il vero gusto di Bologna.

Curiosità

In questo articolo ci siamo concentrati sul corretto procedimento per ottenere i migliori tortellini alla bolognese. Ma come condirli per esaltarne al massimo il gusto? Ti sveliamo alcuni dei nostri migliori consigli.

La ricetta originale prevede di servire i tortellini immersi in un gustosissimo brodo di carne di manzo e gallina ruspante, come abbiamo spiegato nella ricetta dei tortellini in brodo.

Ma gli abbinamenti sono pressoché infiniti, grazie alla versatilità di questo tipo di pasta. Puoi cucinare un goloso ragù preparando un soffritto di cipolla, sedano e carota e aggiungendo macinato di manzo e passata di pomodoro; oppure, puoi scoprire le tradizioni di un’altra regione e servire i tuoi tortellini con un delicato pesto alla genovese.

Una delle ricette più semplici, ma perfette per un pranzo della domenica, è il sugo burro e salvia. Ti basterà far sciogliere sul fuoco una noce di burro assieme a qualche foglia di salvia, e usare il condimento aromatizzato per saltare i tortellini.

Funghi, prosciutto cotto e panna si sposano perfettamente con la pasta fresca nella ricetta dei tortellini alla boscaiola. Oppure puoi optare per un semplice sugo di pomodori freschi fatto in casa, o una salsa ai formaggi.

Insomma, i modi per gustare questo primo piatto tipico sono moltissimi. Se il condimento che hai preparato è particolarmente nutriente, abbi cura di ridurre leggermente le porzioni di pasta fresca a persona.

Per realizzare un vero piatto gourmet, l’importante è scegliere sempre ingredienti di qualità. Come la Mortadella Bologna, protagonista del ripieno, che grazie al suo profumo delicato e al sapore inconfondibile conferisce al tortellino un tocco di gusto indimenticabile.