fbpx

Ricetta tortellini al sugo: consigli per un primo facile e buonissimo

Tempo: 30 minuti + 12 ore di riposo | Dosi: 3 persone | Difficoltà: Media

Presentazione

Direttamente dall’Emilia, ecco a voi il tortellino: l’emblema della cucina bolognese. È uno dei primi piatti più amati in tutta la penisola. La sfoglia sottile e il delizioso ripieno a base di Mortadella Bologna sono le sue caratteristiche più conosciute.

Esistono diversi modi di farcire questo particolare tipo di pasta, ma la ricetta originale, depositata alla Camera di Commercio di Bologna, è quella che trovate di seguito. Seguendo i nostri consigli potrai portare sulla tua tavola dei tortellini fatti in casa come da tradizione.

Il condimento scelto per questa ricetta è il sugo al pomodoro, un classico intramontabile della cucina italiana, adatto a far parte del menu in occasioni formali come la cena di Natale ma anche per un semplice pranzo in famiglia.

Ingredienti

Per la pasta

  • Uovo 1
  • Farina 100 g

Per il ripieno

  • Lombo di maiale 100 g
  • Prosciutto crudo 100 g
  • Mortadella Bologna IGP a fette 100 g
  • Parmigiano Reggiano 150 g
  • Uovo 1
  • Burro q.b.
  • Noce moscata q.b.

Per il sugo

  • Pomodori 350 g
  • Cipolla dorata 1/2
  • Carota 1/2
  • Sedano 1/2
  • Olio evo q.b.
  • Sale q.b.
  • Pepe q.b.

Preparazione

STEP 1

La prima parte della ricetta riguarda la preparazione del ripieno dei tortellini. Cuoci a fuoco lento il lombo di maiale all’interno di una padella dai bordi alti aggiungendo un po’ di burro. Toglilo dalla fiamma dopo qualche minuto e macinalo assieme al prosciutto crudo, la Mortadella Bologna, il Parmigiano Reggiano e la noce moscata. A questo punto lascia riposare il composto per almeno 12 ore in frigorifero.

STEP 2

Continua il procedimento il giorno dopo occupandoti della sfoglia di pasta fresca. Il nostro consiglio è di impastarla con le mani in quanto è la modalità più consona per capirne al meglio la consistenza. Prendi una spianatoia e crea un piccolo cumulo di farina, apri un foro alla sua sommità nel quale inserire l’uovo. Impasta la farina circostante poco alla volta e lascia riposare il composto per mezz’ora in frigorifero.

STEP 3

È il momento di dedicarsi alla preparazione del sugo: lava accuratamente i pomodori, le carote e il sedano. Taglia la cipolla finemente e soffriggila con l’olio all’interno di una casseruola abbastanza capiente. Una volta che avrà assunto un colore dorato, taglia e aggiungi carote, sedano e pomodori. In seguito, insaporisci con sale e pepe a piacimento. Copri il condimento mentre cuoce a fuoco basso mescolando di tanto in tanto. Qualora si dovesse asciugare troppo, aggiungi un po’ di passata di pomodoro.

STEP 4

Togli la pasta e il ripieno dal frigo e stendi la sfoglia in modo da renderla sottile 1 mm. Con un coltello affilato o una rotella per la pizza taglia dei quadrati di pasta dai lati di circa 3 cm. Prendi una noce del ripieno precedentemente preparato e disponilo al centro di un quadrato, congiungi due angoli opposti della pasta in modo da realizzare un triangolo, in seguito prendi i due angoli uniti dal lato lungo e dai forma al tortellino. Ripeti il procedimento fino a che non saranno tutti pronti.

STEP 5

Dopo aver chiuso tutti i tortellini, è il momento di cuocerli: posiziona sul fornello una pentola riempita con abbondante acqua salata e aspetta che arrivi a bollore. Versa i tortellini e attendi fino a quando non saranno affiorati in superficie; il tempo di cottura dovrebbe aggirarsi intorno ai 3 o 4 minuti.

STEP 6

Scola i tortellini e versali nel sugo di pomodoro. Mescola con cura in modo che siano tutti conditi uniformemente, toglili dal fuoco e dividi in porzioni. Per completare la ricetta, aggiungi del Parmigiano Reggiano grattugiato al momento e gustali caldi, meglio se in compagnia di famiglia o amici.

Curiosità

La storia dei tortellini risale a tempi molto lontani, già nel XVII si parla di questo piccolo scrigno di pasta contenente un tesoro di sapore. Quella che vi abbiamo presentato è la ricetta classica, conservata e custodita preziosamente dalla Confraternita del Tortellino.

La nostra ricetta prevede l’utilizzo di pomodori freschi ma, se si preferisce, il sugo può essere realizzato anche con pomodori pelati o pomodorini. Si può anche optare per la passata di pomodoro, una buona alternativa quando non si ha a disposizione molto tempo.

Infine, un consiglio — forse banale, ma mai scontato — circa la conservazione dei tortellini al sugo. Se dovessero avanzartene, non temere: basta riporli in frigorifero in un contenitore dalla chiusura ermetica. Si conserveranno tranquillamente per un giorno. E per servirli nuovamente ti basterà ripassarli in padella aggiungendo un poco di sugo.

I tortellini non stancano mai e sono i protagonisti di tante ricette: non lasciartene sfuggire neanche una, puoi trovarle nel nostro sito.