fbpx

Ricetta tortellini fritti: l’antipasto della tradizione bolognese

Tempo: 30 minuti + 12 ore di riposo per i tortellini, 15 minuti per friggere | Dosi: 3 persone | Difficoltà: Media

Presentazione

I più puristi potranno essere diffidenti, ma questo è un piatto che conquisterà tutti: non c’è nulla come i tortellini fritti. Perfetti come goloso antipasto o croccante aperitivo, uno tira l’altro e presto ci si ritrova a litigare per l’ultimo rimasto nella pentola.

Nonostante non facciano parte del tradizionale gran fritto misto bolognese, che comprende verdure, formaggi, Mortadella Bologna, costine di agnello, amaretti e molto altro, i tortellini fritti sono una ricetta antica e diffusissima in tutta l’Emilia-Romagna. Gli amanti della tradizione possono quindi rilassarsi e assaggiare questa prelibatezza, in quanto si tratta di un piatto tipico e della cucina popolare.

Ciò che colpisce subito dei tortellini fritti e che conquista il palato al primo assaggio è il piacevole contrasto di consistenze, tra la crosta croccante della pasta fritta e il cuore morbido del ripieno a base di Mortadella Bologna come vuole la tradizione e lombo di maiale.

Da bravi custodi della tradizionale cucina bolognese noi non possiamo che consigliare la realizzazione in casa dei tortellini. Tuttavia, se la mancanza di tempo si fa sentire, è possibile optare per quelli confezionati, preferendo sempre la ricetta originale per il ripieno di carne. A piacere puoi anche optare per ripieni alternativi, come quello ricotta e spinaci, tuttavia sappi che assaggerai una ricetta molto diversa da quella tradizionale bolognese.

Ingredienti

Per la pasta

  • Uovo 1
  • Farina 100 g

Per il ripieno

  • Lombo di maiale 100 g
  • Prosciutto crudo 100 g
  • Mortadella Bologna 100 g
  • Parmigiano Reggiano 150 g
  • Uovo 1
  • Noce moscata q.b.
  • Sale q.b.
  • Pepe q.b.

Per friggere

  • Olio di semi q.b.

Preparazione

STEP 1

Nella preparazione dei tortellini fatti in casa, il tempo è il tuo alleato. Il giusto tempo di riposo infatti è ciò che permette al ripieno di sublimarsi in un perfetto mix di sapori, ognuno perfettamente esaltato e coordinato con tutti gli altri. Comincia quindi facendo rosolare il lombo di maiale in padella assieme a una noce di burro e un rametto di rosmarino.

STEP 2

Una volta fatto rosolare il lombo, macinalo finemente assieme alla Mortadella Bologna e al prosciutto crudo. Aggiungi uovo, Parmigiano Reggiano, noce moscata, sale e pepe a piacere e amalgama bene con le mani, poi copri con la pellicola e lascia riposare in frigo per un’intera nottata.

STEP 3

Il giorno dopo puoi occuparti della pasta fresca. Su una spianatoia di legno, disponi la farina a fontana e versa l’uovo nel centro. Impasta con le mani fino a ottenere un composto omogeneo ed elastico, che porrai a riposare in luogo fresco e asciutto per mezz’ora circa.

STEP 4

Estrai dal frigo il ripieno precedentemente preparato. Aiutandoti con un matterello stendi la pasta fino a renderla sottilissima, e con una rotella da pizza o un coltello dividila in quadretti di dimensioni uguali.

STEP 5

Disponi un cucchiaino di ripieno al centro di ogni quadretto, dopodiché preparati a chiudere i tuoi tortellini. Per farlo, dovrai prima ripiegare la pasta su se stessa lungo la diagonale, formando un triangolo. Avvolgi questo triangolo attorno al tuo dito indice, fai combaciare gli angoli opposti e premi con fermezza in quel punto per sigillare il tortellino.

STEP 6

A questo punto, in un pentolino o casseruola dai bordi alti, porta l’olio a temperatura. Quando sarà ben caldo, tuffaci dentro non più di 5 o 6 tortellini per volta, lasciandoli friggere per un paio di minuti fino a quando saranno croccanti al punto giusto e di un bel colore dorato.

STEP 7

Una volta completata la cottura, togli i tortellini dall’olio bollente utilizzando una schiumarola o un cucchiaio di legno, e ponili ad asciugare sulla carta assorbente. Questo passaggio è importante in quanto ti permette di eliminare l’olio in eccesso. A questo punto i tuoi tortellini sono pronti per essere serviti, belli caldi e croccanti.

Curiosità

Portare in tavola i tortellini fritti significa offrire una bontà sfiziosa e divertente, che verrà largamente apprezzata da grandi e piccini. Se sei in cerca di consigli per servirli, ti suggeriamo di prepararli come antipasto o aperitivo per una cena tra amici, senza esagerare con le porzioni in quanto si tratta di una ricetta sostanziosa. Una decina di tortellini fritti a persona sono l’ideale per stimolare l’appetito e fare il pieno di gusto, senza appesantirsi.

Se invece desideri idee creative e originali per servire i tortellini fritti, puoi optare per pratici coni di carta. In questo modo potrai servirli come finger food, da gustare comodamente anche in piedi. Un’alternativa simpatica e che fa sempre la sua figura è di realizzare degli spiedini, infilzando i tortellini fritti su uno stecco.