fbpx

Ricetta tortellini alla boscaiola: un primo piatto da leccarsi i baffi

Tempo: | Dosi: 2 persone | Difficoltà: Facile

Presentazione

Un piatto saporito che sa di casa, perfetto in un menu autunnale e ideale con un buon calice sia di vino rosso o bianco à côté: stiamo parlando dei tortellini alla boscaiola, un vero capolavoro culinario. Questa ricetta è ottima se stai cercando idee per un pranzo con gli amici, in quanto è semplice e veloce da preparare, ma ricchissima di gusto.

Tra tutti i primi piatti bolognesi, i tortellini sono forse i più amati grazie alla deliziosa sfoglia all’uovo e al morbido ripieno. Se vuoi cimentarti nel prepararli in casa, proprio con le tue mani, abbiamo stilato per te la ricetta originale, depositata alla Camera di Commercio di Bologna dall’autorevole Consorzio del Tortellino.

Preparare i tortellini in casa è più semplice di quello che si può pensare. Scegli solo Mortadella Bologna IGP per il ripieno, presta attenzione ai giusti tempi e segui la ricetta originale passo a passo: non potrai sbagliare. Calcola 80-100 g di tortellini a porzione e prediligi farina di grano tenero, la più indicata per la pasta all’uovo.

Se invece desideri portare in tavola un primo gustoso in poco tempo, puoi optare per una confezione dei tuoi tortellini preferiti. Noi, però, ti suggeriamo sempre di scegliere la strada dell’artigianalità e della genuinità. Se scegli tortellini confezionati, assicurati che il ripieno sia quello giusto della tradizione, ovvero con Mortadella Bologna IGP, prosciutto crudo e lombo di maiale.

Il condimento alla boscaiola è un sugo a base di piselli, funghi e prosciutto cotto a dadini, il tutto saltato in padella con la panna per amalgamare i sapori e donare cremosità. Pochi ingredienti della cucina povera sono sufficienti per una ricetta che porterà magia sulla tua tavola. Il segreto è scegliere solo materie prime di qualità, per esaltare ogni gusto e godere dei piaceri del buon cibo.

Ingredienti

  • Tortellini con ripieno di Mortadella Bologna IGP, 250 g
  • Funghi champignon, 200 g
  • Panna da cucina, 250 g
  • Prosciutto cotto a dadini, 50 g
  • Cipolla, 1
  • Parmigiano Reggiano, 20 g
  • Olio extravergine d’oliva q.b.
  • Sale q.b.
  • Pepe q.b.
  • Noce moscata q.b.

Preparazione

STEP 1

Per cominciare la preparazione di questa sfiziosa ricetta, occupati di tagliare le cipolle a fettine e metterle a soffriggere in una padella con un cucchiaio di olio extravergine d’oliva. Senti già il delizioso profumino della cipolla che cuoce?

STEP 2

Mentre fai soffriggere la cipolla, pulisci con cura gli champignon e affettali a strisce sottili. Aggiungili in padella e falli saltare per qualche minuto assieme alla cipolla.

STEP 3

A questo punto abbassa la fiamma e versa in padella la panna liquida. Regola di sale, pepe e noce moscata a piacere: il sapore raffinato ed esotico della noce moscata donerà un tocco di classe in più alla salsa.

STEP 4

Lascia cuocere a fuoco basso per un paio di minuti, mescolando di tanto in tanto per amalgamare i sapori e non far attaccare gli ingredienti. Verso la fine della cottura, aggiungi il prosciutto cotto a dadini.

STEP 5

Ancora due minuti e il tuo condimento è pronto: lascia che il prosciutto cuocia assieme agli altri ingredienti e doni all’insieme la sua dolcezza, poi spegni la fiamma mentre ti occupi dei tortellini.

STEP 6

Fai bollire abbondante acqua in una pentola, e abbi premura di aggiungere il sale soltanto quando arriva a ebollizione. A questo punto versa i tortellini e segui i tempi di cottura indicati sulla confezione; se invece hai seguito il nostro consiglio e hai preparato la pasta a mano, falli cuocere per circa 4 minuti.

STEP 7

Quando i tortellini affiorano sull’orlo dell’acqua, significa che la pasta fresca è pronta. Scolali delicatamente e versali nella padella con il sugo.

STEP 8

Falli saltare un minuto assieme al condimento per mescolare bene i sapori, dopodiché servi ben caldi con una generosa spolverata di Parmigiano Reggiano grattugiato.

Curiosità

Il condimento noto come “alla boscaiola” è un sugo conosciuto e gradito in tutta Italia. Alla base troviamo i funghi, protagonisti indiscussi di questa preparazione; in questa ricetta noi abbiamo suggerito gli champignon, ma molto usati sono anche finferli e porcini.
I primi sono molto amati e popolari tra i raccoglitori di funghi, principalmente per la loro duttilità in cucina. E, a seconda della zona d’Italia in cui ci si trova, vengono chiamati con nomi diversi: gallinacci, gallucci, o galletti.
I secondi sono i funghi per eccellenza, celebri per il loro profumo e il loro aroma. Si possono trovare nei boschi da agosto a ottobre e in tavola sono ottimi dagli antipasti ai secondi.

Il sugo alla boscaiola ha diverse varianti, che prevedono per esempio di sostituire i cubetti di prosciutto cotto con pancetta affumicata oppure con salsiccia sbriciolata, a seconda dei gusti e delle preferenze di ognuno. La carne di maiale si sposa perfettamente con il sapore pieno dei funghi, regalando al piatto una rotondità che fa innamorare.

Da veri bolognesi, noi non possiamo rinunciare ai tortellini. Ma un sugo così buono può essere usato per tante ricette diverse: provalo con la pasta asciutta, o anche come condimento per i tuoi secondi di carne.