Cheesecake Salata con Roselline di Mortadella Bologna IGP

Tempo: 1 ora + almeno 2.5 ore in frigo

dosi: 4 persone

difficoltà: media

Presentazione

La cheesecake è un dolce amato da milioni di persone in tutto il globo, i cui ingredienti freschi la rendono perfetta da servire nelle stagioni calde. 

Sarebbe però limitante pensare che sia possibile gustare questo piatto solo come dessert. La ricetta che vi proponiamo è perfetta per chi ama stupire i propri commensali, una portata dall’aspetto e dal sapore indimenticabili.

Ingredienti

Per la base

  • Tarallini 170 g
  • Pistacchi 60 g
  • Burro 90 g

Per la crema

  • Ricotta vaccina 235 g
  • Formaggio spalmabile 235 g
  • Panna fresca liquida 235 g
  • Mortadella Bologna IGP 100 g
  • Gelatina alimentare 15 g
  • Sale q.b
  • Pepe q.b

Per la decorazione

  • Mortadella Bologna IGP a fettine 160 g
  • Pistacchi in granella 1 cucchiaio

Preparazione

Per la base:

STEP 1

Rivestire una tortiera a cerniera circolare dal diametro di 20 cm con della carta forno o dell’acetato. 

STEP 2

Nella tazza di un robot da cucina munito di lame, tritare finemente i taralli e i pistacchi insieme.

STEP 3

Fondere il burro in un pentolino e aggiungerlo nel robot, mischiare e poi spostare nella tortiera, livellare con il dorso di un cucchiaio o una spatola e pressare bene con l’aiuto di un batticarne.

STEP 4

Una volta preparata la base, mettere in congelatore per almeno mezz’ora per permettere al composto di solidificarsi.

Per la crema:

STEP 1

Lasciar ammorbidire la gelatina alimentare in acqua molto fredda per almeno 10 minuti. Nel tempo d’attesa, tritare finemente la Mortadella Bologna IGP.

STEP 2

Unire in una ciotola panna, ricotta e formaggio spalmabile e montare con uno sbattitore elettrico. Scolare la gelatina alimentare e, senza strizzarla, far sciogliere in un microonde a 600 watt per 20 secondi (in alternativa, sciogliere in un pentolino sul fuoco) e aggiungere al composto di panna e ricotta con le fruste attivate.

STEP 3

Aggiungere al composto la Mortadella Bologna tritata, sale e pepe, mescolando con un mestolo fino a realizzare un composto uniforme. Metterne da parte 150 grammi in una sac à poche munita di beccuccio a stella e conservare in frigo. 

STEP 4

Versare il composto sopra la base realizzata in precedenza, livellare e far rassodare la cheesecake salata per almeno due ore in frigo.

La decorazione:

STEP 1

Passato il tempo in frigo, rimuovere la cheesecake dalla teglia e disporre su un piatto da portata. Decorare a piacimento con l’aiuto della sac à poche farcita con la mousse di Mortadella Bologna.

STEP 2

Decorare lo spazio tra i ciuffetti con un pizzico di granella di pistacchi. Realizzare delle roselline con le fettine di Mortadella Bologna e disporle delicatamente all’interno del bordo rialzato. Una volta completata la decorazione, la cheesecake è pronta per essere servita.

Curiosità sulla cheesecake

La cheesecake ha delle radici molto profonde, sembra infatti che un dolce composto da formaggio di pecora e miele venisse servito agli atleti olimpici nell’antica Grecia, ed era apprezzato anche a Roma, secoli prima della nascita di Cristo.

Data la sua origine così lontana nel tempo, non è sbagliato pensare che ci siano diverse varianti nel mondo. La più conosciuta, la New York cheesecake, prevede che questa venga cotta e poi raffreddata, mentre quella giapponese ha una consistenza più leggera e spumosa rispetto alle sue altre versioni. Anche il vecchio continente vanta un’ampia scelta di ricette, dalla Polonia al Portogallo, passando per Svezia, Belgio e Regno Unito, quest’ultimo presenta un’altra versione salata, quella scozzese, a base di salmone affumicato.

Si conferma, quindi, un piatto dalle mille sfaccettature, che può essere apprezzato da palati molto diversi.