RACCONTI IN ROSA | CONCETTA GIORGI | 80 VOGLIA DI TE

RACCONTI IN ROSA | CONCETTA GIORGI | 80 VOGLIA DI TE

6 maggio 2020
“Racconti in Rosa”
è una serie dedicata alle storie e ai racconti ispirati alla
“regina rosa”
Libere emozioni, liberi pensieri, liberi racconti…in rosa!

80 VOGLIA DI TE

Io amo la mortadella da quando ero piccola, avevo 6 anni quando l’ho scoperta.

Adesso ho quasi 80 anni, per cui la mortadella è stata e sarà sempre il mio cibo preferito.

A quell’età andavo a comprare delle cosine per mia madre, che faceva la sarta presso una merceria, poco distante da casa mia, dove vendevano tutto. Entrando quello che mi colpiva sempre era una piccola credenza artigianale, chiusa con una retina metallica sul davanti, da cui si intravedeva una bella forma di mortadella ed una di pecorino stagionato con il pepe. Io ero una bimba esile che non mangiava nulla ed essendo la cocca di papà, lui mi comprava il filetto di manzo per nutrirmi al meglio: ma io non lo sopportavo, non mi piaceva. Cosa facevo a tavola? Mentre mio padre era distratto lanciavo il filetto al gatto che, ovviamente, dopo un po’ pesava più di me.

Un giorno mio padre, sempre più preoccupato, mi portò dal medico di famiglia per trovare una cura ricostituente.  Il dottore, dopo le analisi di rito mi chiese:” Ma a te cosa piace mangiare?”

E Io risposi: “La Mortadella, l’unica cosa che vorrei è la mortadella”.

A questo punto il medico rivolgendosi a mio padre disse: “Ecco, sua figlia deve mangiare quello che piace a lei e non quello che piace a noi; la mortadella è un alimento sano che mangia con piacere e che la nutre abbastanza bene”.

Pertanto, posso dire che la mortadella, non solo mi ha salvato da quell’odore di carne che odiavo, ma da quel momento mi ha accompagnato per il resto della vita.

Vado sempre alla ricerca di nuove ricette che la contengano.

Evviva la mortadella!

CONCETTA GIORGI è una simpatica donna siciliana, maestra oramai in pensione, con una passione indiscutibile per la Mortadella Bologna.